Cerca
  • Paola Bernasconi

Content marketing: dove trovare i contenuti?

Non so più cosa scrivere nel mio blog; non ho più contenuti per pubblicizzare il mio prodotto. Ohmiodio come faccio? Chi si occupa di content marketing sa di cosa parlo (per una definizione potete leggere qui).

Dicevamo: non è sempre facile trovare contenuti che siano pertinenti e soprattutto di valore per creare engagement (leggasi: coinvolgimento) su un brand/prodotto/servizio. Ognuno ha le sue tecniche per evitare di ritrovarsi a corto di idee. La Pesce, dal canto suo, cerca di fare così.


Non dimentica di prendere appunti

Se vi viene in mente un’idea, segnatela subito (su un quaderno, sullo smartphone, sui muri): potrebbe essere sempre utile. Se non la scrivete, fidatevi, la perdete.


Non spegne il cervello

Detto così sembra una faticaccia ma è solo questione di allenamento. Mentre leggete un libro, guardate la tv, passeggiate o parlate con qualcuno ricevete input continuamente; perché perderli?


Legge tanto

Libri, riviste, giornali, newsletter (iscriversi a quelle utili è sempre una buona idea): tenetevi aggiornati per avere sempre nuove tematiche da affrontare e utilizzare per una strategia di content marketing.


Si aggiorna

Corsi di formazioni e webinar (ormai tanto sdoganati) sono un valido metodo per rubare idee e contenuti (senza mai dimenticare di citare e rendere giustizia).

Sì, ma poi praticamente come si trovano nuovi contenuti? Oltre al cervello, ecco alcuni strumenti utili che stimolano idee.


Google trends

Di cosa si parla al momento? Non è sempre necessario cavalcare l’onda (in realtà, lo è quasi sempre poco: my opinion) ma, quando si è a corto di idee, qualcosina qui può ispirare.

Competitor

In base al vostro settore di riferimento, date un’occhiata a cosa scrivono i vostri competitor nei loro blog o nelle loro campagne pubblicitarie.

Tool per ricerca keyword

Non scendiamo troppo nei tecnicismi, ok, sappiate però che esistono strumenti utili per il SEO copywriting che permettono di avere il panorama delle parole chiave più cliccate sui motori di ricerca; perché non darci un’occhiata e trovare spunti? Qualcuno:

Ancora una volta. Sì, ma quali contenuti scelgo? Seguiti i passi suddetti, non resta che concentrarsi su un paio di faccende:

  • scrivete di quello che sapete e, anche di questo, non smettete mai di informarvi (mi piacerebbe tanto scrivere di cibo ma quello lo lascio fare a chi ne sa, tipo Fatto in casa da Benedetta);

  • condividete quello che vi riguarda e/o riguarda il vostro pubblico (parlare di fisica quantistica sul nostro Che Si Dice? Azzardato direi);

  • preparate sempre dei contenuti di emergenza (di quando predico bene e razzolo male);

  • collaborate con esperti del settore attraverso interviste o analisi di case history (alla Pesce piace tanto perché crediamo che lo scambio sia davvero la base per una conoscenza migliore e condivisa);

  • scegliete di cosa parlare in base alla vostra personalità di brand: potete usare contenuti che divertono, informano, educano, ispirano, insegnano; potete usare un mix di tutto questo o optare per una di queste tipologie (il Che Si Dice della Pesce, ad esempio, ha sempre optato per il racconto di tutto il proprio mondo).

Qualcuno ha altre idee da suggerire per gestire al meglio il content marketing? Niente? Nessuna idea? E ora cosa scrivo nel prossimo post?

Colonna sonora: Tra un anno (Samuel)

15 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

Pesce Comunica: una nuova agenzia che si occupa di brand e corporate identity, graphic e web design, naming, pubblicità e marketing, social media marketing, organizzazione eventi, copywriting, comunicazione e produzione contenuti

Pesce Comunica S.R.L.S.

Sede Legale: via Antonio Vivaldi, 15

Sede Amministrativa: via Diaz, 28

04018 Sezze (LT)

P.I. 03020180596

info@pescecomunica.com

pescecomunica@legalmail.it

+39 328 7197592

+39 327 2965173

+ 39 0773 806572