Cerca
  • Paola Bernasconi

Di Copy42 TECH e di come ne sono sopravvissuta

Settembre 2019: torno sui banchi di scuola per seguire il corso in video di Copy42 TECH.

Mesi successivi (fino a febbraio 2020): studio praticamente ogni weekend.

Oggi: ne sono uscita. Più tosta di prima; più entusiasta e innamorata del mio mestiere; più preparata; più motivata. Sicuramente più ispirata. E anche più stanca, ma di quella stanchezza che avvolge di soddisfazione.


Copy42 TECH è uno dei “percorsi di scrittura tostissimi” che Pennamontata propone per chi, come me, è già un digital copywriter ma ha bisogno di approfondire gli aspetti tecnici del mestiere. Perché ne parlo?

  • Perché la formazione, quella seria, va raccontata.

  • Perché, ora più che mai, molti di noi hanno realizzato quanto sia imprescindibile.

  • Perché avevamo deciso di scrivere di questa esperienza faticosamente favolosa.

  • Perché, forse, sento un po’ di nostalgia al pensiero che tra pochi giorni la Pesce avrebbe dovuto essere a Modena per partecipare a Play Copy, il convegno sul copywriting di Pennamontata (rimandato a settembre).

Nel dettaglio? Ecco quali sono state e come ho affrontato le tappe di questo sentiero in salita ma tanto bello.

Business Manager e Facebook Ads nonché Google Analytics

Due lezioni; due argomenti molto tecnici; due montagne da scalare. Un solo docente: Francesco Gavello.

Questo è stato il momento in cui mi sono data una manata sulla fronte pensando MaComeHoFattoFinoAdOraANonAverUtilizzatoQuestiStrumenti? Risultato: ore e ore di studio, ore e ore per svolgere le due esercitazioni: la soddisfazione, alla fine, di aver capito come fare.

Google e intenzioni di ricerca

Che Google, attraverso complessi algoritmi, capisse quello che ognuno scrive, lo immaginavo; che tutto questo sia importante saperlo per scrivere testi seguendo buone pratiche SEO anche (Search Engine Optimization ovvero tutte quelle attività svolte per ottimizzare un sito e migliorarne il posizionamento nei risultati organici dei motori di ricerca). Ma con questa profondità non avrei potuto impararlo senza Gianluca Fiorelli tra topic e keyword research, semantica logica e lessicale, entity salience e un’esercitazione su Zelda che dimenticherò difficilmente (soprattutto perché non avevo idea di cosa fosse Zelda).

Strumenti di SEO copywriting

Scrivere per piacere a Google e non solo? L’obiettivo di un copywriter è quello di piacere alle persone ma, nel mare magnum dell’internet, occorre anche piacere ai motori di ricerca per evitare che il proprio testo non si perda tra milioni di risultati. Con Giancarlo Sciuto (il suo SEO Tester Online) e la sua esercitazione di audit SEO ho messo davvero in funzione il cervello (insieme ai tool consigliati) per analizzare un sito e i suoi contenuti al fine di migliorarlo in ottica SEO.

Semantica e autorevolezza

Durante le ore di video lezione ho ringraziato Paolo Zanzottera parlando con lo schermo; ora lo ringrazio di nuovo qui perché questa è stata una delle mie lezioni preferite per il suo approccio persona centrico e per aver ricordato che non scriviamo testi ma storie. Il modello See-Think-Do-Care, la costruzione delle buyer personas e l’esercitazione sulla concatenazione di keyword primarie, secondarie, transazionali e di luogo con tutto il progetto che ne è conseguito è stata illuminante (che poi, nel feedback, il docente mi abbia detto che l’esercitazione era “quasi perfetta e molto molto valida” è stata la ciliegina sulla torta).

Progettare il sito web

Voglio e devo ringraziare Nicola Bonora per essere stato così ispirante e per aver narrato un metodo di lavoro che può essere applicato per realizzare un sito ma, in generale, per diversi progetti. La sua descrizione dei passi da seguire per arrivare a costruire un contenuto che faccia incontrare i bisogni delle persone con l’obiettivo del nostro cliente è un faro da seguire.

Content audit

Coma capire se un sito funziona, cosa può essere migliorato, cosa va eliminato, cosa va aggiunto: Tatiana Schirinzi mi ha dato gli attrezzi del mestiere per analizzare i contenuti di un sito e renderli adatti a raggiungere uno scopo.

La SEO a supporto del copy

Ecco il regalo che Pennamontata ha fatto ai corsisti: una lezione in più, tenuta da Marco Maltraversi, sugli strumenti pratici e i metodi di lavoro per scrivere testi amati dai motori di ricerca e dalle persone. E, per questo, vi ringrazio tanto.

Cosa mi resta di Copy42 TECH?


  • Lezioni approfondite.

  • Esercitazioni davvero tostissime.

  • L’attenzione e la cortesia della tutor e di tutto lo staff che non mi ha mai fatto sentire abbandonata.

  • Un percorso molto tecnico che non ha tralasciato gli aspetti più umanistici.

  • L’importanza dell’analisi e della misurazione.


Per informazioni su questo e altri corsi, leggete pure: i siti di Pennamontata hanno il dono di essere piacevoli anche nel footer (e approfittiamo per ringraziare tutta la squadra per averci fornito le immagini create ad hoc per questo post: tanti abbracci a distanza per voi).

Intanto io metto in pratica questi insegnamenti: per le aziende e i professionisti con i quali collaboriamo; per la Pesce stessa (per lavorare a un nuovo sito, no, aspetta, non dovevo dirlo; e se poi ci vorrà tempo? Mannaggia!).


Ci leggiamo la prossima settimana, da casa a casa.

Colonna sonora: I Will Survive (Gloria Gaynor)


35 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

Pesce Comunica: una nuova agenzia che si occupa di brand e corporate identity, graphic e web design, naming, pubblicità e marketing, social media marketing, organizzazione eventi, copywriting, comunicazione e produzione contenuti

Pesce Comunica S.R.L.S.

Sede Legale: via Antonio Vivaldi, 15

Sede Amministrativa: via Diaz, 28

04018 Sezze (LT)

P.I. 03020180596

info@pescecomunica.com

pescecomunica@legalmail.it

+39 328 7197592

+39 327 2965173

+ 39 0773 806572