Cerca
  • Paola Bernasconi

Il marketing delle festività: lo facciamo a caso?

San Valentino si avvicina con tutta la sua orda di cuoriamoreabbraccicioccolatiniromanticismo e chi si occupa di pubblicità e marketing è lì che tenta di inventare qualcosa di nuovo per cavalcare l’onda amorespendente dell’anno.

Qui alla Pesce si ragiona invece su quanto sia efficace l’ormai (a volte) abusato marketing delle festività a prescindere da ciò che si vende, dalla propria immagine aziendale e dal proprio pubblico di riferimento. Un po’ come non riteniamo utile essere a prescindere su ogni piattaforma social o fare real time marketing senza senso, crediamo che non sia altrettanto strategicamente efficace comunicare qualcosa ogni festa comandata presente sul calendario.


La presenza dei diversi brand sulle piattaforme social (utile e necessaria, sempre se pianificata) sta infatti creando una sorta di isteria collettiva. Ognuno sente il dovere di essere sempre presente anche lì dove non ha senso, creando contenuti che mescolano inutilmente il proprio obiettivo commerciale con tematiche più alte che dovrebbero essere trattate con la giusta misura (come ad esempio è avvenuto il 25 novembre scorso con la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne).

Facciamo un paio di esempi

La Pesce Comunica srls è un’agenzia di comunicazione, si rivolge ad aziende e liberi professionisti e non vende prodotti ma servizi. Per la Pesce Comunica srls è quindi necessaria una strategia di marketing relativa all’imminente San Valentino? Evidentemente no: perché non si vende nulla che abbia un legame coerente con la festa degli innamorati. Lo è stato lo scorso anno quando, da nostro piano editoriale, il 14 febbraio 2019 la Pesce era aperta da poco più di un mese ed eravamo in un'ottica di brand awareness e di brand engagement: abbiamo così giocato sull’ironia che ci rappresentava approfittando di questa festività.


Il San Valentino 2019 della Pesce Comunica

1 aprile 2019, giornata del Pesce d’aprile: c’è un legame coerente? Sì: perché caso vuole che il nome della società richiami questa bizzarra festività; perché il tono di voce della Pesce Comunica srls è altrettanto bizzarro; perché quel preciso momento era adatto per proporre un coupon sconto per potenziali clienti. Da lì è nata la campagna Primo Aprile del 2019.



Il marketing delle festività, quindi, lo facciamo a caso? No. Au contraire. L’anno commerciale permette di approfittare di tante opportunità di vendita. Il pubblico, in determinate occasioni è più incline a spendere e sarebbe insensato restare indifferenti. Bando allora all’improvvisazione.


Progetta il tuo piano editoriale (spoiler: ne parliamo la prossima settimana), calendario alla mano, e tieni conto dei seguenti punti:

  • cosa vendi;

  • il tuo pubblico di riferimento;

  • il tuo stile (Taffo, scivolate a parte, ha un suo stile ormai riconoscibile; Ikea punta all’ironia; Nike è un marchio emozionale e ispirante…);

  • il tuo obiettivo (brand awareness, vendita, generazione contatti, fidelizzazione dei clienti, necessità di smaltimento di determinati prodotti);

  • il messaggio che vuoi veicolare (la creatività deve rispettare gli assunti precedenti);

  • i canali di distribuzione: profili social (se sì, quali?), carta stampata, web, tv, affissioni, flyer e così via.

A proposito… il 2 febbraio è la Giornata mondiale delle zone umide: magari a qualcuno serve.


Colonna sonora: Walk (Foo Fighters)

21 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

Pesce Comunica: una nuova agenzia che si occupa di brand e corporate identity, graphic e web design, naming, pubblicità e marketing, social media marketing, organizzazione eventi, copywriting, comunicazione e produzione contenuti

Pesce Comunica S.R.L.S.

Sede Legale: via Antonio Vivaldi, 15

Sede Amministrativa: via Diaz, 28

04018 Sezze (LT)

P.I. 03020180596

info@pescecomunica.com

pescecomunica@legalmail.it

+39 328 7197592

+39 327 2965173

+ 39 0773 806572