Cerca
  • Daniele Fanella

Lo strumento curve di Photoshop

Dopo aver parlato dei livelli nel primo articolo della mia rubrica, approcciamo oggi ad uno degli strumenti più utili per la gestione del colore e del contrasto di un’immagine: le curve.

Molto spesso i nostri scatti, seppur belli nella composizione, possono risultare un po’ piatti a causa magari di condizioni di luce poco adatte. Photoshop (o ancora di più Lightroom), può aiutarci a renderle migliori tramite lo strumento curve. Chiaramente procederemo in modo non distruttivo con le regolazioni di livello così da non perder l’immagine originale e poter tornare sempre indietro se non siamo soddisfatti del risultato. Partiamo!


Dalla parte inferiore del pannello livelli clicchiamo sull’icona del cerchio diviso e scegliamo Curve.

Se la trasciniamo verso l’alto schiarirà i toni medi e la luminosità dell’immagine, se la portiamo verso il basso, invece, renderà la nostra immagine più scura. L’asse orizzontale del grafico rappresenta i valori tonali in input (i valori dell’immagine originale) e l’asse verticale rappresenta i valori tonali di output (i nuovi valori a seguito della regolazione).


La curva a “S”

Se finora abbiamo parlato di luminosità, non abbiamo sicuramente reso giustizia al vero potere delle curve. Questo potentissimo strumento, infatti, ha effetto soprattutto sul contrasto di un’immagine e, per aumentarlo è necessario rendere le ombre più scure e le luci più chiare. Per arrivarci è necessario ricorrere alla curva a “S” (non è un omaggio alla mia scoliosi). Come si crea? Esistono due modi.

  • Primo metodo: mettiamo un punto di ancoraggio nella parte bassa della linea (verso sinistra) e uno in alto a destra: trasciniamo il primo un po’ verso il basso e il secondo verso l’alto (senza esagerare). Si vedrà immediatamente come l’immagine diventerà più contrastata.

  • Secondo metodo: poniamo un punto al centro della retta e un altro verso sinistra: trascinando quest’ultimo verso il basso, all’aumentare delle ombre corrisponderà un aumento delle luci dato da uno spostamento automatico della retta in alto a destra.


Guardate come è più contrastato questo mio scatto con una piccola e semplice curva a "S".


Regolazione dei singoli colori

Se vogliamo affinare ulteriormente la regolazione, possiamo agire su ciascun canale colore singolarmente (R, G e B). Dobbiamo tenere presente però che l’azione su un canale avrà un impatto anche sul suo opposto:

  • canale rosso: se spostiamo la curva verso l’alto aggiungiamo rosso, se la spostiamo verso il basso aggiungiamo ciano;

  • canale verde: se spostiamo la curva verso l’alto aggiungiamo verde, se la spostiamo verso il basso aggiungiamo magenta;

  • canale blu: se spostiamo la curva verso l’alto aggiungiamo blu, se la spostiamo verso il basso aggiungiamo giallo.

Uso dei preset

Se volete avere un’idea di come le curve agiscono, potete utilizzare l’opzione automatica oppure i preset presenti nel menù apposito. In realtà, a noi piace osare. Quindi andiamo a trasformare quella retta in una vera e propria curva.


Con questo breve excursus sullo strumento curve, anche per oggi, siamo giunti al termine. Ci vediamo nel prossimo articolo.

Buona lettura!

Colonna sonora: Annalisa - Dieci

19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti