Cerca
  • Paola Bernasconi

23 aprile: Giornata mondiale del libro. Una diretta streaming per festeggiarla.

Dei grandi amori faccio fatica a parlare senza la paura di non riuscire ad esprimere quel tutto che sento o di non trasmettere quel sentimento che mi esplode dentro. Sarà per questo che scrivere di una giornata dedicata ai libri è così difficile. Perché un libro, per me, è un grande amore che si trova dentro al cuore, vicino all’anima e al cervello, nel sangue e nei polmoni; è ossigeno vitale di cui mi nutro.

Per questo vengo alla notizia che alla Pesce premeva darvi, per vivere questo 23 aprile con una maratona letteraria organizzata per la prima volta in diretta streaming dalla Fondazione De Sanctis in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura e la Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore.


Domani 23 aprile, dalle 11 alle 18 sulla piattaforma www.capolavoridellaletteratura.org, sul sito di Repubblica e sul sito di ACI, oltre 100 grandi protagonisti della cultura nazionale ed internazionale saranno connessi online per leggere le pagine più belle della letteratura mondiale per festeggiare in modo diverso questa giornata dedicata al libro e segnare l’apertura della campagna Il Maggio dei Libri. Tanti i protagonisti che parteciperanno per un programma denso che potrà essere commentato in diretta con l’hashtag #CapolavoriDellaLetteratura.


Curiosità sulla Giornata mondiale del libro

Visto che siamo in argomento, questa giornata dedicata ai libri nasce nel 1926 quando il re Alfonso XIII promulgò un decreto reale su iniziativa di Vincent Clavel Andrés, uno scrittore ed editore valenciano: venne così istituita la Giornata del libro spagnolo. Perché il 23 aprile? Perché in questo giorno sono morti tre scrittori importanti per la letteratura internazionale: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Inca Garcilaso de la Vega. In questa data ricorre anche la festa di San Giorgio, patrono di Barcellona e della Catalogna (nonché degli Scout, ma questo lo dico solo perché io lo sono stata): si spiega così perché in Catalogna, ancora oggi, si regala una rosa per ogni libro acquistato il 23 aprile (secondo una antica tradizione medievale infatti, il giorno di San Giorgio un uomo era tenuto a regalarne una alla sua donna).

A partire da questa tradizione catalana, nel 1995 la Conferenza Generale dell'UNESCO ha proclamato il 23 aprile di ogni anno Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore con l’obiettivo di valorizzare il piacere della lettura e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’apporto che gli autori donano per il progresso culturale dell’umanità.

I libri che sta leggendo la Pesce

Io e Daniele di libri parliamo spesso, a qualunque ora, come parliamo di figure retoriche all’una di notte dopo una giornata sfiancante di lavoro (ma questa è un’altra storia). Ne parliamo, li amiamo, li leggiamo. In questo 23 aprile 2020, durante questa Giornata mondiale del libro noi siamo messi cosi.


I libri che sta leggendo la Pesce

Buon 23 aprile. Buona lettura. Buon viaggio.

Colonna sonora: Canzone contro la paura (Brunori Sas).

34 visualizzazioni
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon

Pesce Comunica: una nuova agenzia che si occupa di brand e corporate identity, graphic e web design, naming, pubblicità e marketing, social media marketing, organizzazione eventi, copywriting, comunicazione e produzione contenuti

Pesce Comunica S.R.L.S.

Sede Legale: via Antonio Vivaldi, 15

Sede Amministrativa: via Diaz, 28

04018 Sezze (LT)

P.I. 03020180596

info@pescecomunica.com

pescecomunica@legalmail.it

+39 328 7197592

+39 327 2965173

+ 39 0773 806572